I demoni e la pasta sfoglia
0 0 0
Libri Moderni

Mari, Michele <1955->

I demoni e la pasta sfoglia

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La letteratura è ossessione. È un demone polimorfo che può assumere le bianche fattezze di Moby Dick o l’aspetto mostruoso dei crostacei di Wells, che può abitare tra le nevi di London, sulle aspre montagne della follia di Lovecraft o nel condominio suburbano di Ballard. È nella luna precipitata in un camino di Landolfi, nell’occhio cieco del gatto di Poe, nei topi di Steinbeck. Si insedia tra le ecolalie di Gombrowicz come nello sdegno con cui l’ingegner Gadda oppone titanicamente un principio d’ordine al grottesco, alla vigliaccheria, all’ingiustizia del reale. L’ossessione è destino e forma, nevrosi e scrittura, e scrivere significa «consegnarsi inermi agli artigli dei demoni». I demoni e la pasta sfoglia è il libro in cui Michele Mari affida alla forma-saggio quel rapporto inquieto e vitale con la tradizione che altrove ha esplorato attraverso il racconto, il romanzo, la poesia. Testi che compongono un’indispensabile cartografia letteraria, seguendo punti di fuga inediti e rintracciando parentele inaspettate: il sadismo di Stephen King e quello di Collodi, la misantropia di Céline e la bibliolatria di Kien in Auto da fé, il riemergere del lupo in Buck nel Richiamo della foresta e la voluttà con cui Gregor Samsa si abbandona alla nuova identità di insetto. E poi gli innumerevoli mostri e le infinite stilizzazioni con cui ogni grande scrittore non fa altro che parlare di se stesso, dei propri desideri e delle proprie ferite. Accettando sfide spesso eluse della critica, Mari finisce per modellare le sembianze di un nuovo canone, che attinge tanto alla letteratura goticofantastica quanto a forme di scrittura come manierismi e pastiche che, grazie alla loro «natura esibitoria», rivelano la propria paradossale autenticità, il proprio osceno realismo. Ma I demoni e la pasta sfoglia è soprattutto una dichiarazione di poetica in controluce, in cui lo scrittore di Fantasmagonia e Tu, sanguinosa infanzia mostra il suo rapporto vampiresco con una tradizione eletta a dimora, in una dialettica serrata tra mostruosità e stile, morte e scrittura, persistenza dell’infanzia e attrazione per l’abisso. Le ossessioni, i furori, i traumi, la violenza, sono i demoni del titolo; la pasta sfoglia, il trattamento artistico che consente di stilizzare e di esorcizzare quella materia, rendendola letteralmente dicibile. Mari analizza autori diversissimi per epoca, lingua, tematica, stile, ma tutti accomunabili sotto l'insegna del fantastico. Dai favolisti ai viaggiatori antichi, dai romanzieri d'avventura agli scrittori di fantascienza, dai grandi furibondi come Céline ai sognatori metafisici come Borges o Manganelli, dai creatori di utopie ai frequentatori dell'incubo e della psicosi. Il volume si articola in sette sezioni corrispondenti a un particolare genere del fantastico, offrendo un ritratto inedito di molti autori.


Titolo e contributi: I demoni e la pasta sfoglia / Michele Mari

Pubblicazione: Il Saggiatore, 2017

Descrizione fisica: 754 p. ; 22 cm

EAN: 9788842823223

Data:2017

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: La cultura ; 1066

Nomi: (Editore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 809 Storia, descrizione, studio critico di piu' di due letterature [22]

Immagini: Immagine 1 di
Allegati:
Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi

Sono presenti 4 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
PROVAGLIO D'ISEO S 809 MAR DEM OP-20088 Su scaffale Prestabile
LONATO D-G aS 809 MAR DEM EM-40672 In catalogazione Non disponibile
BOVEGNO S 809 MAR DEM TA-7920 In prestito 29/12/2017
QUERINIANA 609.E.30 HQ-257141 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.