purpureobibliotecaqueriniana6404261

Trovati 5091 documenti.

I vetri romani del Museo di Brescia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I vetri romani del Museo di Brescia : tesi di laurea / relatore: Luigi Polacco ; laureanda: Daniela Arici

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: [BS]

Doviziosa raccolta di stampe di ogni secolo e scuola di un amatore bresciano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Doviziosa raccolta di stampe di ogni secolo e scuola di un amatore bresciano / [catalogo a cura di Angelo Davoli]

[S.l. : s.n., dopo 1951]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Leone X incarica il magister Baptista de Binis, notaio apostolico, di ammettere il magister Iohannes de Milis, canonico veronese, nell'ufficio dei sollecitatori delle lettere apostoliche
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Leone X incarica il magister Baptista de Binis, notaio apostolico, di ammettere il magister Iohannes de Milis, canonico veronese, nell'ufficio dei sollecitatori delle lettere apostoliche

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1521, 16 luglio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VI nomina il magister Iohannes de Emiliis rettore della chiesa parrocchiale di S. Gallo "de Pesana", nella diocesi di Verona nel pievato di S. Maria "de Guarda"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VI nomina il magister Iohannes de Emiliis rettore della chiesa parrocchiale di S. Gallo "de Pesana", nella diocesi di Verona nel pievato di S. Maria "de Guarda"

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1523, 26 novembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII incarica i vescovi di Worcester e di Terracina di immettere il magister Iohannes de Emiliis quale rettore della chiesa parrocchiale di S. Gallo "de Pesana" nella diocesi di Verona
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII incarica i vescovi di Worcester e di Terracina di immettere il magister Iohannes de Emiliis quale rettore della chiesa parrocchiale di S. Gallo "de Pesana" nella diocesi di Verona

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1523, 26 novembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII comunica al magister Iohannes de Millis di approvare la sua elezione a canonico soprannumerario della chiesa di Tarvisio
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII comunica al magister Iohannes de Millis di approvare la sua elezione a canonico soprannumerario della chiesa di Tarvisio

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1524, 14 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII concede a Johannes de Milis, rettore della chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Cazano Illasii" nella diocesi di Verona, in unione ad essa e in virtù della rinuncia di Ambrosius de Auria, la chiesa parrocchiale di  S. Oderico "de Castagneto" nella diocesi di Verona e quella di S. Martino "de Bonalbergo"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII concede a Johannes de Milis, rettore della chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Cazano Illasii" nella diocesi di Verona, in unione ad essa e in virtù della rinuncia di Ambrosius de Auria, la chiesa parrocchiale di S. Oderico "de Castagneto" nella diocesi di Verona e quella di S. Martino "de Bonalbergo"

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1526, 24 maggio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII concede a Iohannes de Milis, rettore della chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Cazano Illasii", l'unione della suddetta chiesa con quella di S. Oderico "de Castagneto" nella diocesi di Verona, in ragione della rinuncia di Ambrosius de Auria, e con quella di S. Martino "de Bonalbergo"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII concede a Iohannes de Milis, rettore della chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Cazano Illasii", l'unione della suddetta chiesa con quella di S. Oderico "de Castagneto" nella diocesi di Verona, in ragione della rinuncia di Ambrosius de Auria, e con quella di S. Martino "de Bonalbergo"

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1526, 25 maggio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII comunica a Iohannes de Milis, chierico  veronese, che, in merito alla lite con Petrus Baptista de Pelegrinis , rettore della chiesa parrocchiale di S. Martino "de Cogulis" nella diocesi di Brescia, in ragione della sua rinuncia, gli concede la pensione annua di 10 ducati aurei
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII comunica a Iohannes de Milis, chierico veronese, che, in merito alla lite con Petrus Baptista de Pelegrinis , rettore della chiesa parrocchiale di S. Martino "de Cogulis" nella diocesi di Brescia, in ragione della sua rinuncia, gli concede la pensione annua di 10 ducati aurei

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1531, 12 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII incarica i vescovi di Caserta e di Castellamare di Stabia, e il vescovo di Brescia, di garantire a Iohannes de Miliis, chierico veronese e scrittore dell'archivio della curia romana, una pensione annua di 10 ducati aurei ricavata dalla camera della chiesa parrocchiale di S. Martino "de Cogulis"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII incarica i vescovi di Caserta e di Castellamare di Stabia, e il vescovo di Brescia, di garantire a Iohannes de Miliis, chierico veronese e scrittore dell'archivio della curia romana, una pensione annua di 10 ducati aurei ricavata dalla camera della chiesa parrocchiale di S. Martino "de Cogulis"

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1531, 12 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII comunica al magister Iohannes de Milis, canonico veronese e sollecitatore delle lettere apostoliche, che, avendo egli rinunciato alla prebenda del canonicato di S. Giacomo Maggiore, alla tesoreria della chiesa veronese, alla chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Chazano Illasii", a favore del nipote Iohannes Franciscus de Milis, canonico veronese, gli riserva il il titolo di canonico e il diritto di riavere tutti i benefici qualora non ne fosse investito il nipote
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII comunica al magister Iohannes de Milis, canonico veronese e sollecitatore delle lettere apostoliche, che, avendo egli rinunciato alla prebenda del canonicato di S. Giacomo Maggiore, alla tesoreria della chiesa veronese, alla chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Chazano Illasii", a favore del nipote Iohannes Franciscus de Milis, canonico veronese, gli riserva il il titolo di canonico e il diritto di riavere tutti i benefici qualora non ne fosse investito il nipote

Bononie (Bologna), 1531, 28 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VII incarica i vescovi di Castellamare di Stabia e Worcester, e il vescovo di Verona, in seguito alla rinuncia da parte del magister Iohannes de Milis, canonico veronese e sollecitatore delle lettere apostoliche, ai benefici del canonicato, alla prebenda di S. Giacomo di Verona, alla tesoreria di Verona, alla chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Chazano Illasii", e alla  cappellania delle 12 porzioni di S. Bartolomeo di Illasi, in favore del nipote Iohannes Franciscus, di immettere quest'ultimo nei benefici suddetti
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VII incarica i vescovi di Castellamare di Stabia e Worcester, e il vescovo di Verona, in seguito alla rinuncia da parte del magister Iohannes de Milis, canonico veronese e sollecitatore delle lettere apostoliche, ai benefici del canonicato, alla prebenda di S. Giacomo di Verona, alla tesoreria di Verona, alla chiesa parrocchiale di S. Giorgio "de Chazano Illasii", e alla cappellania delle 12 porzioni di S. Bartolomeo di Illasi, in favore del nipote Iohannes Franciscus, di immettere quest'ultimo nei benefici suddetti

Bononie (Bologna), 1532, 28 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Gregorio XIII comunica al vescovo di Brescia di aver sciolto dal quarto grado di consanguineità, e di permettere perciò il matrimonio, tra Maximilianus Ioannis Paulide Emiliis, laico veronese, e Camilla Philippi de Emiliis, bresciana
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Gregorio XIII comunica al vescovo di Brescia di aver sciolto dal quarto grado di consanguineità, e di permettere perciò il matrimonio, tra Maximilianus Ioannis Paulide Emiliis, laico veronese, e Camilla Philippi de Emiliis, bresciana

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1583, 1 dicembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VIII comunica a Fabius Emilio, chierico veronese, che, in seguito alla rinuncia di Iohannes Franciscus Emilii , lo immette nei benefici da questi goduti, sciogliendolo dalla regola che prevede l'accesso alle prebende più ricche solo per i canonici anzianie per gradi
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VIII comunica a Fabius Emilio, chierico veronese, che, in seguito alla rinuncia di Iohannes Franciscus Emilii , lo immette nei benefici da questi goduti, sciogliendolo dalla regola che prevede l'accesso alle prebende più ricche solo per i canonici anzianie per gradi

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1595, 13 aprile

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VIII incarica il vicario episcopale di Verona di immettere Fabius Emilio, chierico veronese, nei benefici lasciati vacanti dallo zio Ioannes Franciscus Emilii
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VIII incarica il vicario episcopale di Verona di immettere Fabius Emilio, chierico veronese, nei benefici lasciati vacanti dallo zio Ioannes Franciscus Emilii

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1595, 13 aprile

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VIII incarica il vicario episcopale di Mantova di immettere Fabius Emilio, chierico veronese, nei benefici vacanti in seguito alla rinuncia dello zio Ioannes Franciscus, canonico veronese, se ciò non sarà eseguito dal vicario episcopale di  Verona entro 30 giorni
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VIII incarica il vicario episcopale di Mantova di immettere Fabius Emilio, chierico veronese, nei benefici vacanti in seguito alla rinuncia dello zio Ioannes Franciscus, canonico veronese, se ciò non sarà eseguito dal vicario episcopale di Verona entro 30 giorni

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1595, 13 aprile

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VIII conferma a Fabius de Emiliis, chierico veronese, l'assegnazione della tesoreria di Verona, vacante per la rinuncia di Ioannes Franciscus de Emiliis
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VIII conferma a Fabius de Emiliis, chierico veronese, l'assegnazione della tesoreria di Verona, vacante per la rinuncia di Ioannes Franciscus de Emiliis

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1595, 8 novembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Paolo V incarica il vicario vescovile di Mantova di assegnare la cappellania delle XII porzioni della chiesa di S. Bartolomeo di Illasi nella  diocesi di Verona a Fabius de Emileis, canonico e tesoriere della chiesa di Verona, se a ciò non avrà provveduto entro 30 giorni il vicario episcopale di Verona
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Paolo V incarica il vicario vescovile di Mantova di assegnare la cappellania delle XII porzioni della chiesa di S. Bartolomeo di Illasi nella diocesi di Verona a Fabius de Emileis, canonico e tesoriere della chiesa di Verona, se a ciò non avrà provveduto entro 30 giorni il vicario episcopale di Verona

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1609, 6 aprile

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VIII comunica a Fabius de Emiliis, chierico veronese, che, nonostante siano trascorsi 6 mesi senza che egli abbia preso possesso dei benefici nella chiesa veronese, tali benefici sono ancora di sua spettanza
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VIII comunica a Fabius de Emiliis, chierico veronese, che, nonostante siano trascorsi 6 mesi senza che egli abbia preso possesso dei benefici nella chiesa veronese, tali benefici sono ancora di sua spettanza

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1595, 22 novembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Papa Clemente VIII incarica il vicario episcopale di Verona di assegnare a Fabius de Emiliis, chierico veronese, il canonicato e la tesoreria della chiesa veronese e il beneficio presso l'altare di S. Antonio nella chiesa parrocchiale di S. Bartolomeo di Illasi nella diocesi di Verona, vacanti in seguito alla  rinuncia di Ioannes Franciscus de Emiliis
0 0 0
Materiale linguistico antico

Papa Clemente VIII incarica il vicario episcopale di Verona di assegnare a Fabius de Emiliis, chierico veronese, il canonicato e la tesoreria della chiesa veronese e il beneficio presso l'altare di S. Antonio nella chiesa parrocchiale di S. Bartolomeo di Illasi nella diocesi di Verona, vacanti in seguito alla rinuncia di Ioannes Franciscus de Emiliis

Rome, apud S. Petrum (Roma), 1595, 8 novembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0