purpureobibliotecaqueriniana6404261
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Biemmi, Giovanni Maria <1708?-1784>
× Paese Italia
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello Monografie

Trovati 5091 documenti.

Evanghelion katà Mathaion
0 0 0
Materiale linguistico antico

Evanghelion katà Mathaion

sec. XII-XIII

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
[Evangeliario con concordanze]
0 0 0
Materiale linguistico antico

[Evangeliario con concordanze]

Aquisgrana, sec. IX

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Canones evangelici
0 0 0
Materiale linguistico antico

Canones evangelici ; Evangelistarium dominicale

Reichenau, sec. X-XI

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Lettere dei librai Fratelli Ville di Norimberga al card. Querini in data da 14 ottobre 1748 al 10 dicembre 1754
0 0 0
Materiale linguistico antico

Querini, Angelo Maria <1680-1755>

Lettere dei librai Fratelli Ville di Norimberga al card. Querini in data da 14 ottobre 1748 al 10 dicembre 1754

Norimberga, 1748-1754

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Tadeus fq. Betini de Perre de Gaydo, su istanza di Iacobus de Claris, barbitonsore, dichiara di ricevere da lui 14 some e 2 quarte e mezzo di frumento, che Tadeus promise a Zaninus fq. Bartholomei de Gaboardis, procuratore di Iacobus, e che egli promette  di restituire entro la metà di marzo
0 0 0
Materiale linguistico antico

Tadeus fq. Betini de Perre de Gaydo, su istanza di Iacobus de Claris, barbitonsore, dichiara di ricevere da lui 14 some e 2 quarte e mezzo di frumento, che Tadeus promise a Zaninus fq. Bartholomei de Gaboardis, procuratore di Iacobus, e che egli promette di restituire entro la metà di marzo / Iohanes fq. Iacopini de Placentia (notaio)

In terra de Gaydo districtus Brixie in domo habitationis q. Iacobi de Claris barbitonsoris sita in contrata Gazoli (Ghedi, Bs), 1473, 21 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Manfredus detto Cerutus fq. Ioannis de Promolo, abitante  "de Montirono", e Bertolinus fq. Fachini de Promolo, abitante "in Borgo Satulo", vendono "iure proprio in perpetuum, ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium" a Mathia de Miliis tutta l'acqua nascente "pro quodam vasu, fossato seu alveo" detto "el Fossat del Prior", situato "super territorio de S. Zenone"; tutta l' acqua del fossato detto "li Fossadi day Trey Veter", confinante con Bartolomeus Collionus e il fiume "Navigium", fino alla "sariola dela Milia", in modo che possa scorrere fino "in fontanatium" nel  territorio "de Burgo Satulo"; tutti i diritti che egli da parte di Bartolomeo Colleoni di "fundare, cavare et alargare" detti fossati, al prezzo di 50 ducati aurei
0 0 0
Materiale linguistico antico

Manfredus detto Cerutus fq. Ioannis de Promolo, abitante "de Montirono", e Bertolinus fq. Fachini de Promolo, abitante "in Borgo Satulo", vendono "iure proprio in perpetuum, ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium" a Mathia de Miliis tutta l'acqua nascente "pro quodam vasu, fossato seu alveo" detto "el Fossat del Prior", situato "super territorio de S. Zenone"; tutta l' acqua del fossato detto "li Fossadi day Trey Veter", confinante con Bartolomeus Collionus e il fiume "Navigium", fino alla "sariola dela Milia", in modo che possa scorrere fino "in fontanatium" nel territorio "de Burgo Satulo"; tutti i diritti che egli da parte di Bartolomeo Colleoni di "fundare, cavare et alargare" detti fossati, al prezzo di 50 ducati aurei / Alexius q. domini Francisci de Feraciis (notaio)

In domo habitationis infrascripti domini Mathie de Miliis sita in contrata Broletti sive S. Augustini Citadelle Nove Brixie (Brescia), 1473, 8 febbraio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Bertolinus fq. Mafey Panzie de Zanetis de Casterzago, "caligarius" e abitante della terra "de Casterzago" da una parte, e Guelfinus sq. domini Suardini de Bargnanis, abitante di Casterzago  dall'altra, contraggono società per due anni. Guelfinus versa 200 lire planet. di moneta bresciana "pro emendo de curiamine et fatiendo artem caligarie", Bertolinus mette la sua opera
0 0 0
Materiale linguistico antico

Bertolinus fq. Mafey Panzie de Zanetis de Casterzago, "caligarius" e abitante della terra "de Casterzago" da una parte, e Guelfinus sq. domini Suardini de Bargnanis, abitante di Casterzago dall'altra, contraggono società per due anni. Guelfinus versa 200 lire planet. di moneta bresciana "pro emendo de curiamine et fatiendo artem caligarie", Bertolinus mette la sua opera / Francischus f. Michaellis de Covatis de Castrezago (notaio)

In terra de Castrezago districtus Brixie, in una caminata teranea posita in curtivo habitationis heredum q. spectabilis viri domini Marci de Forestis aput plateam veterem (Castrezzato, Bs), 1473, 26 aprile

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Dominicus q. Bonzenonis de Opedano vende "iure proprio in perpetuum" a Catherina e Blancha fq. ser Thomei de Bardis de S. Michaele in Campanea una pezza di terra aratoria con tre "bini vitum  et pontezariorum" giacente "in pertinentia Opedani in ora vie Ampie" , di 2 campi, al prezzo di 15 ducati aurei
0 0 0
Materiale linguistico antico

Dominicus q. Bonzenonis de Opedano vende "iure proprio in perpetuum" a Catherina e Blancha fq. ser Thomei de Bardis de S. Michaele in Campanea una pezza di terra aratoria con tre "bini vitum et pontezariorum" giacente "in pertinentia Opedani in ora vie Ampie" , di 2 campi, al prezzo di 15 ducati aurei / Franciscus q. Ioannis de Acordinis de S. Stephano Verone (notaio)

Verone, in scriptoria mei notarii infrascripti ponita iuxta portam statore contrate S. Thome (Verona), 1474, 1 marzo

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Berinus q. Bartholomei, abitante "de Cerete", vende "iure proprio et in perpetuum" a Franciscus f. domini Leonardi de Minischalchis q. domini Zanini de S. Benedicto Verone una pezza di terra aratoria di 1 campo, giacente "in pertinentia Malavesine in ora  de Mori", al prezzo di 6 ducati aurei
0 0 0
Materiale linguistico antico

Berinus q. Bartholomei, abitante "de Cerete", vende "iure proprio et in perpetuum" a Franciscus f. domini Leonardi de Minischalchis q. domini Zanini de S. Benedicto Verone una pezza di terra aratoria di 1 campo, giacente "in pertinentia Malavesine in ora de Mori", al prezzo di 6 ducati aurei / Petrus q. Ciringelli notarii de Ciringellis de S. Silvestro Verone (notaio)

Verone, in scriptoria Bartholomei Placentini notarii sita in contrata S. Zilii (Verona), 1473, 23 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Bartholomeus de Capriolo, "iuris utriusque doctor", volendo eseguire una commissione fattagli dal consiglio comunale a proposito della quantità d'acqua del cunicolo maestro esistente al di sopra di S. Chiara Vecchia, da estrarsi da parte delle monache di S. Caterina e S. Chiara, dichiara che tale quantità debba essere di  un'oncia rotonda
0 0 0
Materiale linguistico antico

Bartholomeus de Capriolo, "iuris utriusque doctor", volendo eseguire una commissione fattagli dal consiglio comunale a proposito della quantità d'acqua del cunicolo maestro esistente al di sopra di S. Chiara Vecchia, da estrarsi da parte delle monache di S. Caterina e S. Chiara, dichiara che tale quantità debba essere di un'oncia rotonda / Nassinus natus q. Ioannis de Nassinis (notaio)

In loco cancelarie magnifice comunitatis Brixie sito in domibus in quibus pro comuni Brixie iura redduntur contrate S. Agates civitatis Brixie (Brescia), 1474, 24 agosto

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il giudice del comune di Verona "ad banchum draconis" al tempo del podestà Daniel de Priolis Franciscus de Carminatis, su istanza di Alvisius de Alcenago cimator q. Gabrielis de contrata S. Nazari Verone il quale fece citare Lavarentius de Baranciis de Lavaneo "ad recipiendum suum libellum petitionis", e che mai  comparve, e in esecuzione della sentenza di Augustinus de  Pedemontibus, ordina ad ogni "viator" ed ufficiale del comune di  Verona di dare ad Alvisius il possesso della pezza di terra oggetto  della contesa. La terra, prima aratoria e ora prativa, giace "in Lavaneo in ora Casalis"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il giudice del comune di Verona "ad banchum draconis" al tempo del podestà Daniel de Priolis Franciscus de Carminatis, su istanza di Alvisius de Alcenago cimator q. Gabrielis de contrata S. Nazari Verone il quale fece citare Lavarentius de Baranciis de Lavaneo "ad recipiendum suum libellum petitionis", e che mai comparve, e in esecuzione della sentenza di Augustinus de Pedemontibus, ordina ad ogni "viator" ed ufficiale del comune di Verona di dare ad Alvisius il possesso della pezza di terra oggetto della contesa. La terra, prima aratoria e ora prativa, giace "in Lavaneo in ora Casalis" / Ioannes Antonius de Stopanis (notaio)

[Verona], 1475, 6 marzo

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Marchesius fq. Petri Gossii de Canelo, cittadino bresciano, per 125 lire e 13 soldi planet. di moneta bresciana avuti da Coradinus de Confaloneriis, vende a quest'ultimo "iure proprio et in perpetuum ad mundum, purum, franchum, liberum et expeditum allodium" una pezza di terra prativa e lamiva giacente "super territorio de Bagnolo in contrata Lame sive Zerchete", di 15 piò
0 0 0
Materiale linguistico antico

Marchesius fq. Petri Gossii de Canelo, cittadino bresciano, per 125 lire e 13 soldi planet. di moneta bresciana avuti da Coradinus de Confaloneriis, vende a quest'ultimo "iure proprio et in perpetuum ad mundum, purum, franchum, liberum et expeditum allodium" una pezza di terra prativa e lamiva giacente "super territorio de Bagnolo in contrata Lame sive Zerchete", di 15 piò / Petrus fq. Johannis Zuchere Delbotto (notaio); Franciscus fq. Iacobi de Comatis de Gerola (notaio registrante)

In terra de Bagnolo districtus Brixie in domibus plebis S. Mariae de Bagnolo districtus Brixie sitis in castro novo dicte terre de Bagnolo (Bagnolo, Bs), 1463, 16 aprile

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Bartolameus Mizardus nomina Bonifatius de Manerve e Iohannes Gotardus, avvocato abitante in Venezia, suoi procuratori
0 0 0
Materiale linguistico antico

Bartolameus Mizardus nomina Bonifatius de Manerve e Iohannes Gotardus, avvocato abitante in Venezia, suoi procuratori / (lacuna)brichus de Roado (notaio)

In studio spectabilis iurisperiti domini Bonifacii de Manerve sitis in domibus in burgo S. Nazarii Brixie (Brescia), 1475, 25 luglio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Antonius fq. Iohanis Iacomati de Gaydo vende "iure proprio ad imperpetuum ad mundum, purum, franchum, liberum et expeditum alodium" a Zaninus fq. Bartolomey de Gaboardis de Gaydo una pezza di terra aratoria e vitata giacente "super territorio de Gaydo in contrata porte de Porzano", di 4 piò e 43 tavole, al prezzo di 43 lire e 12 soldi planet. di moneta bresciana
0 0 0
Materiale linguistico antico

Antonius fq. Iohanis Iacomati de Gaydo vende "iure proprio ad imperpetuum ad mundum, purum, franchum, liberum et expeditum alodium" a Zaninus fq. Bartolomey de Gaboardis de Gaydo una pezza di terra aratoria e vitata giacente "super territorio de Gaydo in contrata porte de Porzano", di 4 piò e 43 tavole, al prezzo di 43 lire e 12 soldi planet. di moneta bresciana / Martinus fq. Bartolomei de Guidizolo (notaio)

In terra de Gaydo districtus Brixie super scaffa apotece mey Martini notarii infrascripti posita in castro dicte terre apud portam inferiorem dicti castri (Ghedi, Bs), 1475, 28 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Poiché Thomasius de Bargnanis, con testamento scritto da  Thomasius de Ripa aveva nominato suo erede il figlio legittimo Bartolomeus, e stabilito alcuni legati per la moglie Caterina, ella promette al tutore Iustachinus de Chizolis e al notaio Iohannes de Rudiano di rispettare le indicazioni contenute nel testamento
0 0 0
Materiale linguistico antico

Poiché Thomasius de Bargnanis, con testamento scritto da Thomasius de Ripa aveva nominato suo erede il figlio legittimo Bartolomeus, e stabilito alcuni legati per la moglie Caterina, ella promette al tutore Iustachinus de Chizolis e al notaio Iohannes de Rudiano di rispettare le indicazioni contenute nel testamento / Iohannes fq. domini Tonini de Rudiano (notaio); Franciscus Aquaginis (notaio registrante)

In domibus infrascriptorum heredum sitis in contrata Mercati Novi citadelle Brixie (Brescia), 1474, 16 maggio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Dominicus q. Iacobi de Malvasiis de Curtalta e Chitorus q. Iacobi de la Gabia vendono "iure proprio et in perpetuum" al "miles" Tomaxius q. domini Lodovici de Mileis de S. Cecilia Verone, agente per sé e per i fratelli Filipinus e Lodovicus, una pezza di terra aratoria giacente "in pertinentia Belforti in contrata de Ronche(lacuna), di 2 campi, al prezzo di 6 ducati aurei
0 0 0
Materiale linguistico antico

Dominicus q. Iacobi de Malvasiis de Curtalta e Chitorus q. Iacobi de la Gabia vendono "iure proprio et in perpetuum" al "miles" Tomaxius q. domini Lodovici de Mileis de S. Cecilia Verone, agente per sé e per i fratelli Filipinus e Lodovicus, una pezza di terra aratoria giacente "in pertinentia Belforti in contrata de Ronche(lacuna), di 2 campi, al prezzo di 6 ducati aurei / Antonius fq. ser Iohannis de Benasutis de Nogarolis civis Verone de contrata S. Silvestri (notaio)

In villa Granaroli veronensis districtus, in domo habitationis infrascripti domini Tomasii emptoris (Granarolo, Vr), 1474, 9 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Guelfinus q. domini Soardini de Bargnano dà "in societatem" a Martinus q. Martini de Sobricatis 200 lire planet. di moneta bresciana per fare "una epotheca sotulariorum", al patto che Martinus  tenga "curamina seu pelles" e divida con il socio i suoi guadagni
0 0 0
Materiale linguistico antico

Guelfinus q. domini Soardini de Bargnano dà "in societatem" a Martinus q. Martini de Sobricatis 200 lire planet. di moneta bresciana per fare "una epotheca sotulariorum", al patto che Martinus tenga "curamina seu pelles" e divida con il socio i suoi guadagni

In terra de Castrezago districtus Brixie, in curtivo nobilium Antonioli Reynaldini et Vincencii ?? et filiorum q. generosi viri domini Marci de Forestis in quadam camera ipsius curtivi a sero parte posita (Castrezzato, Bs), 1475, 15 giugno

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Petrus q. domini Thomei de Broilo de contra Pontis Petre  Verone, agendo per sé e per il fratello Tebaldus, promette di rinnovare la locazione perpetua, da rinnovarsi ogni decennio, e investe Cattanius, figlio e procuratore di Nicolaus q. Enee de Caitaneis de contrata Pontis Petre Verone di una pezza di terra aratoria giacente "in pertinentia Bodoloni veronensis districtus in  ora vie de Alo", di 2 campi, al fitto annuo di 1 mina di frumento  da pagare a S. Maria di Agosto
0 0 0
Materiale linguistico antico

Petrus q. domini Thomei de Broilo de contra Pontis Petre Verone, agendo per sé e per il fratello Tebaldus, promette di rinnovare la locazione perpetua, da rinnovarsi ogni decennio, e investe Cattanius, figlio e procuratore di Nicolaus q. Enee de Caitaneis de contrata Pontis Petre Verone di una pezza di terra aratoria giacente "in pertinentia Bodoloni veronensis districtus in ora vie de Alo", di 2 campi, al fitto annuo di 1 mina di frumento da pagare a S. Maria di Agosto / Ioannes Franciscus f. domini Ludovici de Ochidecane notarius de contrata Feraboum Verone (notaio)

Verone, in contrata S. Marie Antique super merchato bladorum (Verona), 1474, 17 maggio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Gulielminus fq. domini Gerardi de Gerardinis de Insulla Scallarum, abitante "in Formigosa districtus Mantue", agendo per sé e  per il fratello Bartholomeus, vende a Natalis q. domini Christophori  de Aiborellis de contrata Pontispetre Verone una pezza di terra casaliva, murata, coppata e solerata con corte ed orto, giacente in Verona "in contrata S. Agnetis Intus", al prezzo di 38 ducati aurei
0 0 0
Materiale linguistico antico

Gulielminus fq. domini Gerardi de Gerardinis de Insulla Scallarum, abitante "in Formigosa districtus Mantue", agendo per sé e per il fratello Bartholomeus, vende a Natalis q. domini Christophori de Aiborellis de contrata Pontispetre Verone una pezza di terra casaliva, murata, coppata e solerata con corte ed orto, giacente in Verona "in contrata S. Agnetis Intus", al prezzo di 38 ducati aurei / Iacobus q. Bartolomei de Buranis de contrata S. Silvestri Verone (notaio)

Verone, in domo habitationis infrascripti emptoris sita in contrata Pontispetre (Verona), 1474, 11 giugno

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il magister Guariscus perolarius e il figlio Iohannes promettono a Guelfinus di pagare 65 some di miglio al prezzo di 3 lire e 8 soldi per soma bergamasca, e 15 some di "siliginis" ovvero metà a S. Michele, "et restum ad Netalem"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il magister Guariscus perolarius e il figlio Iohannes promettono a Guelfinus di pagare 65 some di miglio al prezzo di 3 lire e 8 soldi per soma bergamasca, e 15 some di "siliginis" ovvero metà a S. Michele, "et restum ad Netalem" / Lodovicus fq. egregii viri domini Benvenuti de Malfatis de Castrezago (notaio); Augustinus q. domini Bertholini de Augustis (notaio registrante)

In terra de Castrezago districtus Brixie, sub volta turris dicte terre (Castrezzato, Bs), 1476, 11 marzo

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0