purpureobibliotecaqueriniana6404261
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Faino, Bernardino <1597-1673>
× Nomi Tarsis, Clementina <contessa>
× Paese Italia
Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Italiano

Trovati 3106 documenti.

Lettera al Circolo "Pensiero e azione" di Brescia
0 0 0
Materiale linguistico antico

Lettera al Circolo "Pensiero e azione" di Brescia

Forlì, 1873 aprile 19

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Benedictus q. Luchini de Trabuchellis de Seretio vende "pro libero et expedito allodio" ai dominus Bartolomeus Bayuli,  Cristoforus de Perottis, Simon de Perottis, al magister Bartolomeus dictus Rampinus, a Iacobus q. Parisii e Marchus de Perottis, rappresentanti del comune di Sarezzo, una pezza di terra montiva e boschiva giacente "in territorio de Seretio in contrata de Coniis", di 3 piò e 48 tavole, al prezzo di 90 lire planet. e mezza
0 0 0
Materiale linguistico antico

Benedictus q. Luchini de Trabuchellis de Seretio vende "pro libero et expedito allodio" ai dominus Bartolomeus Bayuli, Cristoforus de Perottis, Simon de Perottis, al magister Bartolomeus dictus Rampinus, a Iacobus q. Parisii e Marchus de Perottis, rappresentanti del comune di Sarezzo, una pezza di terra montiva e boschiva giacente "in territorio de Seretio in contrata de Coniis", di 3 piò e 48 tavole, al prezzo di 90 lire planet. e mezza / Ioannes Ambrosius f. magistri Simonis de Ferandis (notaio)

In terra de Seretio Vallistrompie districtus Brixie, in apotheca Scole Conceptionis de Seretio scita in contrata Platee (Sarezzo, Bs), 1541, 3 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Leonardo Donato comunica al podestà di Brescia Ioannes de Lege e al capitano Antonius Lando che "esso territorio sia  tenuto a provveder al bisogno dell'alloggiamento et utensili del soprapiù del presidio delli 200 fanti" in Orzinuovi
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Leonardo Donato comunica al podestà di Brescia Ioannes de Lege e al capitano Antonius Lando che "esso territorio sia tenuto a provveder al bisogno dell'alloggiamento et utensili del soprapiù del presidio delli 200 fanti" in Orzinuovi

In nostro ducali palatio (Venezia), 1609, 15 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Marcus Antonius Memo comunica al provveditore di  Orzi Nuovi Franciscus Baduarius di dover lasciar proseguire la  lavorazione del lino nella fortezza
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Marcus Antonius Memo comunica al provveditore di Orzi Nuovi Franciscus Baduarius di dover lasciar proseguire la lavorazione del lino nella fortezza

In nostro ducali palatio (Venezia), 1612, 4 agosto

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Aloisius Mocenico comunica a Georgius Pasqualico , capitano di Brescia, che "sia permesso a Gio. Martino Andreoli di costruire un piccolo oratorio per la celebrazione della santa messa nel territorio di Gussago contrà detta Zicerone di Sopra"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Aloisius Mocenico comunica a Georgius Pasqualico , capitano di Brescia, che "sia permesso a Gio. Martino Andreoli di costruire un piccolo oratorio per la celebrazione della santa messa nel territorio di Gussago contrà detta Zicerone di Sopra"

In nostro ducali palatio (Venezia), 1724, 26 agosto

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Paulus Rainerius comunica ad Andrea Tulius Cornelio, podestà di Brescia, le istruzioni in merito al processo "sopra ferite di coltello impresse a Carlo Chiapparini per opera del retento Giuseppe Rossi"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Paulus Rainerius comunica ad Andrea Tulius Cornelio, podestà di Brescia, le istruzioni in merito al processo "sopra ferite di coltello impresse a Carlo Chiapparini per opera del retento Giuseppe Rossi"

In nostro ducali palatio (Venezia), 1782, 18 febbraio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Aloisius Mocenico comunica ad Antonius Marinus Priolo, capitano di Brescia, in merito alla sostituzione di Gio. Battista Saladini con Primo Bonolti quale chirurgo dell'Ospedale Militare
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Aloisius Mocenico comunica ad Antonius Marinus Priolo, capitano di Brescia, in merito alla sostituzione di Gio. Battista Saladini con Primo Bonolti quale chirurgo dell'Ospedale Militare

In nostro ducali palatio (Venezia), 1773, 23 dicembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Convocata la Confraternita della Scuola dei Disciplini di Bagnolo, si decide "di voler levar il far de i pasti li giorni soliti, et d'andare alle terre vicini alle feste soliti, et de recevere gli altri il giorno de S. Maria Elisabeth". Segue l'approvazione di questa decisione da parte del presbiter iuris utriusque doctor dominus Paulus Alenio, canonico e vicario generale bresciano, con l'obbligo di elargire in elemosina e usi pii quanto si spendeva per i suddetti conviti
0 0 0
Materiale linguistico antico

Convocata la Confraternita della Scuola dei Disciplini di Bagnolo, si decide "di voler levar il far de i pasti li giorni soliti, et d'andare alle terre vicini alle feste soliti, et de recevere gli altri il giorno de S. Maria Elisabeth". Segue l'approvazione di questa decisione da parte del presbiter iuris utriusque doctor dominus Paulus Alenio, canonico e vicario generale bresciano, con l'obbligo di elargire in elemosina e usi pii quanto si spendeva per i suddetti conviti / Ludovicus Urgnanus (notaio)

In loco solito eius audientie, in cancelleria episcopali Brixie (Brescia), 1563, 29 giugno

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Antonio Priolo invia a Michele Favareno, podestà di Brescia, e a Lorenzo Capello, capitano, "copia di un salvacondotto (...) a favore e sicurezza di Camillotto Sala"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Antonio Priolo invia a Michele Favareno, podestà di Brescia, e a Lorenzo Capello, capitano, "copia di un salvacondotto (...) a favore e sicurezza di Camillotto Sala"

In nostro ducali palatio (Venezia), 1620, 5 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Attestazione di fedeltà della copia dell'arma di Lodovico Luzzago posta "nel chiostro de' reverendi Padri Teresini di questa città, dietro il muro laterale del coro della loro chiesa detta di S. Pietro"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Attestazione di fedeltà della copia dell'arma di Lodovico Luzzago posta "nel chiostro de' reverendi Padri Teresini di questa città, dietro il muro laterale del coro della loro chiesa detta di S. Pietro" / Gian Francesco Lagrada (notaio)

Brescia, 1773, 9 agosto

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Attestazione di autenticità della copia dell'arma tratta  "d'altra simile scolpita nell'architrave di pietra della porta della  chiesiola (...) sita nelle chiusure di questa città in contrata di via Fura, di ragione della signora Lucrezia Saleri Balucanti"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Attestazione di autenticità della copia dell'arma tratta "d'altra simile scolpita nell'architrave di pietra della porta della chiesiola (...) sita nelle chiusure di questa città in contrata di via Fura, di ragione della signora Lucrezia Saleri Balucanti" / Gian Francesco Lagrada (notaio)

Brescia, 1773, 9 agosto

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Essendovi lite tra il q. magister Iacobo Philippo Glerola da una parte, e il magister Iulio di Gandini dall'altra, entrambi cittadini e abitanti di Brescia, in merito al transito di Iulio nel cortivo di Iacobo sito in S. Eufemia, dopo numerosi processi le due famiglie giungono ad un accordo
0 0 0
Materiale linguistico antico

Essendovi lite tra il q. magister Iacobo Philippo Glerola da una parte, e il magister Iulio di Gandini dall'altra, entrambi cittadini e abitanti di Brescia, in merito al transito di Iulio nel cortivo di Iacobo sito in S. Eufemia, dopo numerosi processi le due famiglie giungono ad un accordo / (...)

In canipa infrascripti domini Ludovici sita in territorio S. Euphemie contrate S. Pauli districtus Brixie (Brescia, fraz. S. Eufemia), 1561, 23 ottobre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Pasqualis Ciconia comunica ai rettori di Brescia  che "dovendo (...) Angelo Guarniero da Bressa andar nella fortezza nostra di Cattaro, et condur fanti 50", sia aiutato e favorito
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Pasqualis Ciconia comunica ai rettori di Brescia che "dovendo (...) Angelo Guarniero da Bressa andar nella fortezza nostra di Cattaro, et condur fanti 50", sia aiutato e favorito

In nostro ducali palatio (Venezia), 1590, 8 novembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Testamento di Iusta, moglie del signor conte Marco de Emilii, con il quale dispone quanto segue: chiede di essere sepolta nella chiesa cattedrale di Verona; ordina agli eredi di acquistare livelli o terre per il valore di 200 ducati, e di donarli alla chiesa  "di Fatole di Mezo"; lascia 100 ducati alla figlia Lucia, 50 alle figlie Emilia e Leonora, 1500 al figlio Giovanni Francesco; al figlio  Giovanni Carlo la casa "con il cortivo, finili et brolo di Malavesina"; nomina eredi universali il suddetto Giovanni Carlo e il figlio Giovanni Paulo
0 0 0
Materiale linguistico antico

Testamento di Iusta, moglie del signor conte Marco de Emilii, con il quale dispone quanto segue: chiede di essere sepolta nella chiesa cattedrale di Verona; ordina agli eredi di acquistare livelli o terre per il valore di 200 ducati, e di donarli alla chiesa "di Fatole di Mezo"; lascia 100 ducati alla figlia Lucia, 50 alle figlie Emilia e Leonora, 1500 al figlio Giovanni Francesco; al figlio Giovanni Carlo la casa "con il cortivo, finili et brolo di Malavesina"; nomina eredi universali il suddetto Giovanni Carlo e il figlio Giovanni Paulo / Lorenzo Bonzuane nodar del Ponte della Preda (notaio)

1565, 15 marzo

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il podestà Baldinacius de Ubaldinis de Carda condanna Perus Antonii de Nuvilara, abitante "in castro Petriani", per aver tentato di uccidere Antonio de Migli da Brescia in cambio di 200 fiorini presso il "castrum Insule" del territorio di Urbino, ad essere trascinato nei luoghi pubblici legato alla coda di un asino e ad essere poi impiccato, destinando tutti i suoi beni al comune di Urbino
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il podestà Baldinacius de Ubaldinis de Carda condanna Perus Antonii de Nuvilara, abitante "in castro Petriani", per aver tentato di uccidere Antonio de Migli da Brescia in cambio di 200 fiorini presso il "castrum Insule" del territorio di Urbino, ad essere trascinato nei luoghi pubblici legato alla coda di un asino e ad essere poi impiccato, destinando tutti i suoi beni al comune di Urbino / Petrus Paulus ser Castelli de Castilione Retino (notaio)

In sala inferiori palatii solite habitationis prefati domini potestatis quod palatium ponitum est (...) in quadra episcopatus iuxta plateam magnam dicte civitatis (Urbino), 1414, 23 ottobre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Marcantonio Memo comunica a Giovanni Aloisio Bernardo, podestà di Verona, "che la elettione del conte Massimiliano Emilio in capitano del lago di Garda, fatta dalla (...) città di Verona per tre anni prossimi, in luogo del conte Bailardino Nogarola (...) sia (...) confermata"
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Marcantonio Memo comunica a Giovanni Aloisio Bernardo, podestà di Verona, "che la elettione del conte Massimiliano Emilio in capitano del lago di Garda, fatta dalla (...) città di Verona per tre anni prossimi, in luogo del conte Bailardino Nogarola (...) sia (...) confermata"

In nostro ducali palatio (Venezia), 1615, 29 maggio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Francesco Erizzo comunica ai rettori di Verona che, in seguito alla supplica di Daniel Snaider, luogotenente di campagna del podestà di Vicenza che, grazie all'uccisione del bandito Iseppo Rusponi detto Guaino, ha facoltà di chiedere la liberazione di un altro bandito, sia scarcerato Zuanne Giona di Verona, bandito a Verona
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Francesco Erizzo comunica ai rettori di Verona che, in seguito alla supplica di Daniel Snaider, luogotenente di campagna del podestà di Vicenza che, grazie all'uccisione del bandito Iseppo Rusponi detto Guaino, ha facoltà di chiedere la liberazione di un altro bandito, sia scarcerato Zuanne Giona di Verona, bandito a Verona

In nostro ducali palatio (Venezia), 1635, 3 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il doge Silvestro Valerio incarica Trifone Valmarana, podestà di Verona, di concedere un canonicato e una prebenda nella chiesa cattedrale di Verona al reverendo conte Giovanni Emilio Baldissera degli Emilii
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il doge Silvestro Valerio incarica Trifone Valmarana, podestà di Verona, di concedere un canonicato e una prebenda nella chiesa cattedrale di Verona al reverendo conte Giovanni Emilio Baldissera degli Emilii

In nostro ducali palatio (Venezia), 1698, 3 gennaio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Carlo I Gonzaga, duca di Mantova, nomina il conte Giovanni Emilii capitano di corazza con stipendio di 40 ducatoni al mese
0 0 0
Materiale linguistico antico

Carlo I Gonzaga, duca di Mantova, nomina il conte Giovanni Emilii capitano di corazza con stipendio di 40 ducatoni al mese

Di Mantova (Mantova), 1620, 12 luglio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Ferdinando Carlo Gonzaga, duca di Mantova, conferma a Petrus de Emiliis i diritti sulle acque che scorrono dal mulino di Moratico a Villimpenta
0 0 0
Materiale linguistico antico

Ferdinando Carlo Gonzaga, duca di Mantova, conferma a Petrus de Emiliis i diritti sulle acque che scorrono dal mulino di Moratico a Villimpenta

Mantue (Mantova), 1679, 20 ottobre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0