purpureobibliotecaqueriniana6404261
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Italia

Trovati 5093 documenti.

Libro degli esorcismi
0 0 0
Materiale linguistico antico

Libro degli esorcismi

Francia, sec. XIV

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
[Evangeliario con concordanze]
0 0 0
Materiale linguistico antico

[Evangeliario con concordanze]

Aquisgrana, sec. IX

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Canones evangelici
0 0 0
Materiale linguistico antico

Canones evangelici ; Evangelistarium dominicale

Reichenau, sec. X-XI

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Concordantiae Bibliae
0 0 0
Materiale linguistico antico

Hugo de Sancto Caro <1200-1263>

Concordantiae Bibliae

Choisy, prima metà sec. XIV

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Evanghelion katà Mathaion
0 0 0
Materiale linguistico antico

Evanghelion katà Mathaion

sec. XII-XIII

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il venerabilis dominus Thadeus Manerba, canonico della chiesa prepositurale e parrocchiale dei SS. Nazaro e Celso di Brescia , volendo favorire il desiderio di Ioannes Baptista domini Aurelii de  Aricis, chierico bresciano, di accedere al suddiaconato, al diaconato e al presbiterato, promette di elargirgli un beneficio annuo di 120 lire planet., ipotecando una pezza di terra aratoria e vitata sita "super territorio Montis Plani, in contrata de Bignaghe, vocata la Breda", di 7 piò
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il venerabilis dominus Thadeus Manerba, canonico della chiesa prepositurale e parrocchiale dei SS. Nazaro e Celso di Brescia , volendo favorire il desiderio di Ioannes Baptista domini Aurelii de Aricis, chierico bresciano, di accedere al suddiaconato, al diaconato e al presbiterato, promette di elargirgli un beneficio annuo di 120 lire planet., ipotecando una pezza di terra aratoria e vitata sita "super territorio Montis Plani, in contrata de Bignaghe, vocata la Breda", di 7 piò / Ioannes Andreas f. domini Hieronymi de Benaleis (notaio)

Brixie, in epicopali palatio, in camera solite residentie (...) domini vicarii (Brescia), 1592, 9 marzo

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il reverendus iuris utriusque doctor dominus Vincentius de Durantibus, vescovo di Termoli, con la licenza del reverendus iuris utriusque doctor dominus Paulus a Lenis, canonico della chiesa cattedrale di Brescia e vicario episcopale generale, impartisce la tonsura clericale al dominus Theodorus fq. domini Francisci de Manerbis, cittadino e abitante di Brescia
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il reverendus iuris utriusque doctor dominus Vincentius de Durantibus, vescovo di Termoli, con la licenza del reverendus iuris utriusque doctor dominus Paulus a Lenis, canonico della chiesa cattedrale di Brescia e vicario episcopale generale, impartisce la tonsura clericale al dominus Theodorus fq. domini Francisci de Manerbis, cittadino e abitante di Brescia / Ioannes fq. ser Petri de Lenis habitator Brixie (notaio)

Brixie, in caminata domorum reverendi domini episcopi, in contrata S. Michaelis (Brescia), 1562, 28 giugno

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Domina Theodora fq. ser Pauli de Bonsatis riceve una promessa di dote da ser Ioannes de Bonsatis, suo padre, di 900 lire planet.
0 0 0
Materiale linguistico antico

Domina Theodora fq. ser Pauli de Bonsatis riceve una promessa di dote da ser Ioannes de Bonsatis, suo padre, di 900 lire planet. / Laurentius fq. domini Iacobi de Soltibus (Brescia)

In coquina domorum habitationis infrascripti ser Ioannis contrate S. Francisci Brixie (Brescia), 1562, 28 maggio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il dominus Ioannes Franciscus fq. domini Petri de Candis  de Calvagesio, abitante di Brescia, vende "iure proprio imperpetumm,  ad mundum, purum, franchum, liberum et expeditum alodium" al dominus Augustinus de Morzentis, cittadino di Brescia abitante nel territorio di Paitone, una pezza di terra prativa e arboriva sita "in territorio de Goiono in contrata Marose", di 62 tavole, al prezzo di 210 lire e 9 soldi planet.
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il dominus Ioannes Franciscus fq. domini Petri de Candis de Calvagesio, abitante di Brescia, vende "iure proprio imperpetumm, ad mundum, purum, franchum, liberum et expeditum alodium" al dominus Augustinus de Morzentis, cittadino di Brescia abitante nel territorio di Paitone, una pezza di terra prativa e arboriva sita "in territorio de Goiono in contrata Marose", di 62 tavole, al prezzo di 210 lire e 9 soldi planet. / Aloysius Lando q. domini Leonardi de Calvagesio (notaio)

In coquina domorum habitationis infrascripti domini emptoris site in contrata Pospitii in territorio Paitoni quadre Gavardi (Paitone, Bs), 1561, 14 marzo

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il nobilis dominus Felix q. domini Hieronymi de Belasiis, cittadino e abitante di Brescia, su istanza del nobilis dominus Iulius q. domini Marci de Bargnano, cittadino e abitante di Brescia, agente per sé e per il fratello nobilis dominus Camillus, dichiara di ricevere da lui 1000 lire planet. dovute per un legato  del q. nobilis dominus Thoma, fratello di Iulius e Camillus
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il nobilis dominus Felix q. domini Hieronymi de Belasiis, cittadino e abitante di Brescia, su istanza del nobilis dominus Iulius q. domini Marci de Bargnano, cittadino e abitante di Brescia, agente per sé e per il fratello nobilis dominus Camillus, dichiara di ricevere da lui 1000 lire planet. dovute per un legato del q. nobilis dominus Thoma, fratello di Iulius e Camillus / Blasius fq. ser Baptiste de Patriolis (notaio)

In caminata inferiori domus habitationis nobilis domini Iacobi Aquanei notarii collegiati, civis et habitatoris Brixie in contrata S. Barnabe Brixie (Brescia), 1560, 12 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
La domina Marijna fq. Lazari de Zubinis, e moglie del q.  Mapheus de Bovegno, abitante in S. Vigilio, con il consenso del magister Bonus q. magistri Ioannis de Bonaitis, cittadino bresciano e suo tutore testamentario, vende "iure proprio ad imperpetuum, ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium" al dominus Antonius fq. domini Andree de Bassis, cittadino bresciano abitante in S. Vigilio, agente per sé e per il fratello Cominus, una pezza di terra montiva e boschiva sita "super territorio de S. Vigilio, in  contrata Pilmontis", di 152 tavole, al prezzo di 50 lire planet.
0 0 0
Materiale linguistico antico

La domina Marijna fq. Lazari de Zubinis, e moglie del q. Mapheus de Bovegno, abitante in S. Vigilio, con il consenso del magister Bonus q. magistri Ioannis de Bonaitis, cittadino bresciano e suo tutore testamentario, vende "iure proprio ad imperpetuum, ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium" al dominus Antonius fq. domini Andree de Bassis, cittadino bresciano abitante in S. Vigilio, agente per sé e per il fratello Cominus, una pezza di terra montiva e boschiva sita "super territorio de S. Vigilio, in contrata Pilmontis", di 152 tavole, al prezzo di 50 lire planet. / Bartholomeus fq. ser Baptiste de Albertis de Pesaziis habitator terre de Villa Vallistrompie (notaio)

In terra de S. Vigilio quadre de Navis districtus Brixie, in domibus infrascripti domini Antonii sitis in contrata Burgi Novi (Concesio, fraz. S. Vigilio, Bs), 1560, 19 marzo

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il vescovo di Brescia Domenico Bollani, vista l'investitura feudale fatta in passato dal cardinale Durante al magnificus eques AnnibalBornatus, cittadino bresciano, conferma gli antichi diritti feudali e investe "per feudum bonum et antiquum" l'excellens dominus Camillus de Manerbis, agente per sé e per i fratelli, Paulus, Ludovicus e Scipio, di una pezza di terra boschiva,  pascoliva, montiva e sassiva sita "super territorio de Serlis, in contrata Sedule", di 34 piò, al fitto annuo a S. Martino di 6 once  di cera bianca e nuova
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il vescovo di Brescia Domenico Bollani, vista l'investitura feudale fatta in passato dal cardinale Durante al magnificus eques AnnibalBornatus, cittadino bresciano, conferma gli antichi diritti feudali e investe "per feudum bonum et antiquum" l'excellens dominus Camillus de Manerbis, agente per sé e per i fratelli, Paulus, Ludovicus e Scipio, di una pezza di terra boschiva, pascoliva, montiva e sassiva sita "super territorio de Serlis, in contrata Sedule", di 34 piò, al fitto annuo a S. Martino di 6 once di cera bianca e nuova / Marius fq. spectabilis domini Victoris de Trussis civis et habitator Brixie (notaio)

[Brescia], 1560, 19 luglio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Testamento del prudens vir dominus Andreas q. ser Gandelli de Gandellis, merzadrus, cittadino e abitante di Brescia, con il quale dispone quanto segue: chiede di essere seppellito nel monumento dei de Gandellis nella chiesa di S. Giuseppe di Brescia; lega alla chiesa di S. Maria di Calvisano 50 lire planet.; lega 5 lire ai poveri della Misericordia di Brescia; 6 lire alla sorella Venturina de Gandellis; 30 lire alla Scuola di S. Agata di Brescia;  600 lire alla nipote Cecilia f. magistri Alloisii de Orcuellis; 1000 lireal nipote Ioannes Maria f. Alloisii; nomina suo erede universale il dominus Marcus suo fratello
0 0 0
Materiale linguistico antico

Testamento del prudens vir dominus Andreas q. ser Gandelli de Gandellis, merzadrus, cittadino e abitante di Brescia, con il quale dispone quanto segue: chiede di essere seppellito nel monumento dei de Gandellis nella chiesa di S. Giuseppe di Brescia; lega alla chiesa di S. Maria di Calvisano 50 lire planet.; lega 5 lire ai poveri della Misericordia di Brescia; 6 lire alla sorella Venturina de Gandellis; 30 lire alla Scuola di S. Agata di Brescia; 600 lire alla nipote Cecilia f. magistri Alloisii de Orcuellis; 1000 lireal nipote Ioannes Maria f. Alloisii; nomina suo erede universale il dominus Marcus suo fratello / Laurentius fq. domini Iacobi de Follibus (notaio)

In civitate Brixie, in contrata S. Agathe (Brescia), 1560, 2 settembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Nascimbenus fq. Ioannis del Vicario de Cerna Valispulicelle, e Blasius fq. Dominici del Vorgna de Nigrario, vendono "iure proprio et in perpetuum" a Ioannes q. Mathei de Iacopiniis de Alphaedo una pezza di terra casaliva, murata, coppata,  e in parte solerata, "cum seclario e cortivo", giacente "in pertinentia Prunis, in ora Cerne", uno "stabulum cum tegete", circondato da muro e "cum solario trabezato", nel medesimo luogo,  al prezzo di 31 ducati
0 0 0
Materiale linguistico antico

Nascimbenus fq. Ioannis del Vicario de Cerna Valispulicelle, e Blasius fq. Dominici del Vorgna de Nigrario, vendono "iure proprio et in perpetuum" a Ioannes q. Mathei de Iacopiniis de Alphaedo una pezza di terra casaliva, murata, coppata, e in parte solerata, "cum seclario e cortivo", giacente "in pertinentia Prunis, in ora Cerne", uno "stabulum cum tegete", circondato da muro e "cum solario trabezato", nel medesimo luogo, al prezzo di 31 ducati / Ioannes Simon fq. domini Francisci de Gaionis de contrata S. Marci Verone (notaio)

In camera magna domus mei notarii infrascripti in villa Nigrarii Vallis Pulicelle Verone districtus (Negrar, Vr), 1560, 9 dicembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
I fratelli Bartholomeus, Mapheus e Antonius fq. Ioanini de Polettis de S. Vigilio vendono "iure proprio ad imperpetuum, ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium", al dominus Antonius fq. domini Andree de Bassis, cittadino di Brescia abitante di S. Vigilio, agente per sé e per il fratello Cominus, una pezza di terra aratoria e vitata sita "in territorio de S. Vigilio, in contrata ubi dicitur la Sorte de Mezo  sive Manteclini", di 46 tavole e 3 piedi, al prezzo di 115 lire, 12  soldi e 6 denari planet.
0 0 0
Materiale linguistico antico

I fratelli Bartholomeus, Mapheus e Antonius fq. Ioanini de Polettis de S. Vigilio vendono "iure proprio ad imperpetuum, ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium", al dominus Antonius fq. domini Andree de Bassis, cittadino di Brescia abitante di S. Vigilio, agente per sé e per il fratello Cominus, una pezza di terra aratoria e vitata sita "in territorio de S. Vigilio, in contrata ubi dicitur la Sorte de Mezo sive Manteclini", di 46 tavole e 3 piedi, al prezzo di 115 lire, 12 soldi e 6 denari planet. / Bartholomeus fq. ser Baptiste de Albertis de Pesaziis (notaio)

In terra de S. Vigilio quadre de Navis distritus Brixie, in domibus habitationis infrascripti domini Antonii emptoris sitis in contrata Burgi Novi (Concesio, fraz. S. Vigilio, Bs), 1560, 18 novembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Ioannes q. Bernardi de Martinellis, molinaro nel mulino del comune "de Barbariga", riceve dalla nobilis matrona domina Cecilia, moglie del q. nobilis dominus Marcus de Bargnanis, agente per i figli Iulius e Camillus, 46 lire e 12 soldi e mezzo planet. per i miglioramenti fatti nel mulino
0 0 0
Materiale linguistico antico

Ioannes q. Bernardi de Martinellis, molinaro nel mulino del comune "de Barbariga", riceve dalla nobilis matrona domina Cecilia, moglie del q. nobilis dominus Marcus de Bargnanis, agente per i figli Iulius e Camillus, 46 lire e 12 soldi e mezzo planet. per i miglioramenti fatti nel mulino / Blasius f. domini Baptiste de Patriolis (notaio)

In caminata inferiori domus habitationis nobilis domini Iacobi Aquanei notarii collegiati, civis et habitatoris Brixie, site in contrata S. Barnabe civitatis Brixie (Brescia), 1562, 17 aprile

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Innocentius fq. Passerini f. Iacobi de Gasperinellis de S. Vigilio, ivi abitante "in contrata Silve", vende "iure proprio ad  imperpetuum ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium" al dominus Antonius fq. domini Andree de Bassis, cittadino  bresciano abitante in S. Vigilio, una pezza di terra aratoria e vitata sita "in territorio de S. Vigilio, in contrata Banadine",  di 56 tavole e 8 piedi, al prezzo di 184 lire, 3 soldi e 4 denari
0 0 0
Materiale linguistico antico

Innocentius fq. Passerini f. Iacobi de Gasperinellis de S. Vigilio, ivi abitante "in contrata Silve", vende "iure proprio ad imperpetuum ad purum, mundum, franchum, liberum et expeditum alodium" al dominus Antonius fq. domini Andree de Bassis, cittadino bresciano abitante in S. Vigilio, una pezza di terra aratoria e vitata sita "in territorio de S. Vigilio, in contrata Banadine", di 56 tavole e 8 piedi, al prezzo di 184 lire, 3 soldi e 4 denari / Bartholomeus fq. ser Baptiste de Albertis de Pesaziis habitator terre de Villa Vallistrompie (notaio)

In terra de S. Vigilio quadre de Navis districtus Brixie, in domibus habitationis infrascripti domini Antonii site in ipsa terra in contrata Burgi Novi (Concesio, fraz. S. Vigilio, Bs), 1562, 13 febbraio

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il dominus Theodorus fq. domini Francisci de Manerbis, cittadino e abitante di Brescia, vende "iure proprio imperpetuum, ad puum, mundum, francum, liberum et expeditum allodium" allo spectabilis legum doctor dominus Camillus fq. spectabilis legum doctoris domini Thadei de Manerbis e al fratello Ludovicus, cittadini e abitanti di Brescia, agenti per sé e per il fratello Scipio, la metà della quarta parte di tutti i beni e diritti "de Claris e de Monticellis", che possiede "pro indiviso" con il fratello dominus Ioannes Baptista, al prezzo di 100 lire planet. al  piò, considerando invece le case e gli edifici "supra mercatum" con  l'eccezione della misurazione dell'area occupata
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il dominus Theodorus fq. domini Francisci de Manerbis, cittadino e abitante di Brescia, vende "iure proprio imperpetuum, ad puum, mundum, francum, liberum et expeditum allodium" allo spectabilis legum doctor dominus Camillus fq. spectabilis legum doctoris domini Thadei de Manerbis e al fratello Ludovicus, cittadini e abitanti di Brescia, agenti per sé e per il fratello Scipio, la metà della quarta parte di tutti i beni e diritti "de Claris e de Monticellis", che possiede "pro indiviso" con il fratello dominus Ioannes Baptista, al prezzo di 100 lire planet. al piò, considerando invece le case e gli edifici "supra mercatum" con l'eccezione della misurazione dell'area occupata / Ioannes fq. ser Petri de Lenis habitator Brixie (notaio)

In studio infrascripti spectabilis domini Camilli positi in eius domibus, super burgo S. Nazarii Brixie (Brescia), 1562, 3 giugno

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Poiché in passato la domina Martha, moglie del q. spectabilis dominus Anibal de Soncinis, cittadino e abitante di Brescia, diede in dote ad Annibale stesso 3000 lire planet. in una prima parte, e 820 lire in una seconda, ora che egli è morto i figli Bartholomeus e Calimerius restituiscono alla madre 100 lire a saldo delle 1800 dovute
0 0 0
Materiale linguistico antico

Poiché in passato la domina Martha, moglie del q. spectabilis dominus Anibal de Soncinis, cittadino e abitante di Brescia, diede in dote ad Annibale stesso 3000 lire planet. in una prima parte, e 820 lire in una seconda, ora che egli è morto i figli Bartholomeus e Calimerius restituiscono alla madre 100 lire a saldo delle 1800 dovute / Marcus fq. domini Andree de Morettis (notaio)

In caminata superiori domorum habitationis infrascripti domini Calimerii iuris heredum q. domini Ioannis Antonii de Girellis in contrata Burgi S. Alexandri Brixie (Brescia), 1565, 20 dicembre

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il dominus Ioannes Thoma q. domini Hieronimi Bochetti de  Saretio, cittadino e abitante di Brescia, su mandato del magister Antonius q. Bernardini de Ferraris, abitante di Bagnolo, paga a Ioannes Maria q. Marci de Calderis de Crema, ospite e abitante "in  loco Chuniculi territorii de Navis districtus Brixie", genero di Antonius, 200 lire planet. per l'affrancazione di beni avuti  in enfiteusi, liberandosi così del fitto annuo di 3 lire e 5 soldi,  e dichiara di ricevere da Antonius stesso 623 lire e 3 soldi planet.  in dote della domina Maria figlia di Antonio
0 0 0
Materiale linguistico antico

Il dominus Ioannes Thoma q. domini Hieronimi Bochetti de Saretio, cittadino e abitante di Brescia, su mandato del magister Antonius q. Bernardini de Ferraris, abitante di Bagnolo, paga a Ioannes Maria q. Marci de Calderis de Crema, ospite e abitante "in loco Chuniculi territorii de Navis districtus Brixie", genero di Antonius, 200 lire planet. per l'affrancazione di beni avuti in enfiteusi, liberandosi così del fitto annuo di 3 lire e 5 soldi, e dichiara di ricevere da Antonius stesso 623 lire e 3 soldi planet. in dote della domina Maria figlia di Antonio / Hieronimus fq. domini Gabrielis de Garosis habitator in terra de Bagnolo (notaio)

In domo infrascripti domini Ioannis Thome site in terra de Bagnolo districtus Brixie in contrata Ulmis (Brescia), 1566, 13 agosto

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0